Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

Istituto Comprensivo di Albino (BG)

CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Istituto Comprensivo di Albino BG PON Fondi Strutturali Europei

CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Creata il 17-02-2017 alle 04:46 da segreteria

cittadinanza e costituzione.jpg

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Scuola PRIMARIA

La circolare ministeriale n°86 del 27 ottobre 2010 indica con chiarezza come la scuola debba operare e precisamente

 CONTENUTI

Cittadinanza e Costituzione è un insegnamento con propri contenuti che devono trovare un tempo dedicato per essere conosciuti e gradualmente approfonditi. Questo insegnamento si articola in una dimensione specifica integrata alle discipline dell’area storico-geografica e storico-sociale (per complessive 10 ore di attività didattica) e in una dimensione educativa che attraversa e interconnette l’intero processo di insegnamento e apprendimento.

 VALUTAZIONE

Cittadinanza e Costituzione, pur se non è una disciplina autonoma e dunque non ha un voto distinto, non esime tuttavia dalla valutazione. La valutazione di Cittadinanza e Costituzione trova espressione nel complessivo voto delle discipline delle aree storico-geografica di cui essa è parte integrante. Cittadinanza e Costituzione influisce inoltre nella definizione del voto di comportamento per le ricadute che determina sul piano delle condotte civico-sociali espresse all’interno della scuola così come durante esperienze formative fuori dell’ambiente scolastico.

La partecipazione ad iniziative di cittadinanza attiva promosse dalle istituzioni scolastiche e/o in collaborazione con il territorio, infine, oltre a costituire preziosa esperienza di formazione, configura opportunità di accesso al credito formativo.

 COLLABORAZIONI

Le Istituzioni scolastiche sperimentano forme di collaborazione con le famiglie, con le Associazioni e con gli Enti locali, con le realtà educative del territorio, con le forze dell’ordine, con la magistratura, con le associazioni socio-culturali e sportive, con le fondazioni, con il mondo del terzo settore per favorire opportune alleanze che assicurino più efficacemente il raggiungimento dei traguardi formativi. 

CLASSE PRIMA

CLASSE SECONDA

CLASSE TERZA

CLASSE QUARTA

CLASSE QUINTA

Conoscenza delle prime “formazioni sociali” e dei loro compiti: LA FAMIGLIA, composizione e relazioni che intercorrono fra i suoi componenti.

 

Conoscenza e comprensione delle principali forme di organizzazione sociale ed economica, anche in rapporto alle diverse culture. (Accoglienza bambini bielorussi)

 

Conoscenza e comprensione delle regole e delle norme della convivenza democratica. Concetto di diritto/dovere. (Spettacolo teatrale “ParcoPinocchio”)

 

Ed. stradale: conoscenza del concetto di codice e di alcune fasi di sviluppo del codice stradale, conoscenza della segnaletica stradale relativa al pedone.

( Progetto di educazione stradale )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Concetto di “Pieno sviluppo della persona umana” conoscere i passaggi più significativi del proprio processo di crescita, descrizione di sé, delle proprie capacità e abilità, dei propri interessi. Narrazione dei cambiamenti personali nel tempo.

 

Conoscenza e comprensione delle regole e delle norme della convivenza democratica. Concetto di diritto/dovere. (Spettacolo teatrale “ParcoPinocchio”)

 

Conoscenza delle prime “formazioni sociali” e dei loro compiti: LA SCUOLA, le persone che vi lavorano ed i loro ruoli.

 

Conoscenza degli elementi dello spazio vissuto e della loro funzione (scuola, casa, paese).

 

Concetto di “Pieno sviluppo della persona umana”: descrizione di sé, delle proprie capacità e abilità, dei propri interessi. Narrazione dei cambiamenti personali nel tempo.

 

Conoscenza delle prime “formazioni sociali”: i gruppi e le piccole istituzioni che operano sul territorio per soddisfare le esigenze dei ragazzi.

 

Concetto di cittadinanza, concetto di diritto/dovere.

Dichiarazione Diritti del Fanciullo.

(Spettacolo teatrale “ParcoPinocchio”)

 

Conoscenza degli elementi di un ambiente naturale e umano, modificazioni apportate dall’uomo, interdipendenza uomo/natura.

Utilizzo corretto delle risorse. Tutela dell’ambiente.

 

Ed. stradale: individuazione luoghi pericolosi del proprio ambiente per il pedone ed il ciclista. Acquisizione comportamenti corretti.

( Progetto di educazione stradale)

 

Conoscenza di significati ed azioni della pari dignità sociale, della libertà e dell’uguaglianza. (Giornata della memoria, ricorrenza del  IV Novembre)

 

Concetto di cittadinanza, concetto di diritto/dovere.

Dichiarazione Diritti del Fanciullo.

(Spettacolo teatrale “ParcoPinocchio”)

 

Funzione della regola e della legge negli ambienti di vita.

 

Conoscenza dei principali Enti Locali (Comune, Provincia, Regione) e territoriali (Comunità Montana, Asl)

 

Riconoscere la propria appartenenza a Comune, Provincia, Regione.

 

Conoscenza degli elementi di un ambiente naturale e umano, interdipendenza uomo/natura. Vantaggi e svantaggi della modifica di un ambiente da parte dell’uomo.

Utilizzo corretto delle risorse. Tutela dell’ambiente.

Conoscere la struttura e la funzione degli Enti Locali. (Visita agli uffici comunali ed elezione del sindaco dei ragazzi)  

 

Conoscere vari tipi di forme di governo. L’organizzazione dello Stato Italiano e la divisione dei poteri. Gli elementi legislativi portanti del nostro sistema democratico: i principi fondamentali della Costituzione.

 

Organizzazioni internazionali per i diritti dell’uomo: finalità e funzioni. (Giornata della memoria, ricorrenza del  IV Novembre)

Unicef, Dichiarazione Diritti del Fanciullo (Spettacolo teatrale “ParcoPinocchio”)

 

Riconoscere la propria appartenenza a regione, stato, continente, mondo.

 

Tutela dell’ambiente, soluzioni di problemi relativi alla protezione/conservazione del patrimonio ambientale e culturale sul territorio.

 

Ed. stradale: conoscenza dei segnali e delle strategie per la miglior circolazione di pedoni, ciclisti, automobilisti.

( Progetto di educazione stradale)

 

Per l’a.s. 2010-11 la scuola primaria ha aderito alle seguenti iniziative afferenti all’area di cittadinanza e costituzione e convivenza civile

ed. stradale: intervento dei vigili del Consorzio Valle Seriana nelle classi prime, terze e quinte;

ed. alla cittadinanza/affettività: 

accoglienza dei bambini Bielorussi ospiti per tutto il mese di ottobre presso famiglie del Comune di Selvino;

ed. alla cittadinanza:

partecipazione delle classi alla cerimonia del IV novembre per la commemorazione dei caduti con canti e riflessioni dei bambini sulla pace;

votazione ed elezione del Sindaco dei bambini, tra gli alunni delle classi quinte, presso la sede municipale, alla presenza del Sindaco, utilizzando gli strumenti elettorali messi a disposizione dall’ufficio competente del Comune stesso;

Scuola SECONDARIA

 Il documento di indirizzo MIUR del 4 marzo 2009  

•         prevede all’interno dell’area disciplinare storico geografica sia compresa cittadinanza (attiva/agita) e costituzione

•         declina gli obiettivi di apprendimento e le situazioni di compito per la certificazione delle competenze personali relativi a Cittadinanza e Costituzione

•        assegna alle scuole il compito di distribuire nell’arco dei diversi anni di corso i contenuti elencati

•         sostiene l’utilizzo di metodologie didattiche attive

•         invita a trovare intese e raccordi collegiali con tutte le discipline……

•         invita a progettare e attuare raccordi interistituzionali per “ accedere a casi concreti e sperimentare così in prima persona le implicazioni concettuali connesse a ciascun argomento trattato”

•        “Invita a riflettere su quanto discusso in classe e quanto vissuto quotidianamente nella propria esperienza di vita”

 

All’interno di questo quadro di riferimento gli obiettivi di apprendimento rimandano quindi a conoscenza/studio – esperienza/azione. 

Sulla base delle recenti indicazioni ministeriali inerenti a Cittadinanza e Costituzione il CDU in data 28 settembre 2010 ha approvato il seguente piano di lavoro che  evidenzia i contenuti per il triennio. Poiché sia l’attività sia la valutazione asseriscono a storia e geografia, si è ritenuto opportuno lasciare al docente la libertà di scegliere, tra i contenuti proposti, quelli che ritiene più utili ai fini didattici per un minimo di 10 ore annue.

Il docente annoterà sul proprio registro personale gli argomenti trattati in una pagina che verrà riservata a “Cittadinanza e Costituzione”.

Sono previsti, inoltre, incontri con l’Unicef (classi prime), Avis (classi seconde) e Emergency (classi terze) in date da stabilire.

 

 

 

Classe Prima

 

 

 

 

 

 

Classe Seconda

 

Classe Terza

 

  1. I diritti e i doveri del cittadino: salute, sicurezza, libertà di pensiero

 

  1. La dichiarazione dei diritti dell’uomo: uguaglianze e differenze degli uomini; diritti dell’uomo e del cittadino in Italia

 

 

  1. Lo Stato italiano e il suo ruolo nell’ordinamento e nella funzionalità della Repubblica: distinzione fra autonomia e decentramento; gli Statuti delle Regioni

 

 

1.      Organizzazione politica dell’UE; cenni all’unione economica (moneta unica, Banca Centrale)

 

2.      La Carta dei diritti dell’UE e la Costituzione europea; i vantaggi di appartenere all’UE

 

 

 

3.      Ordinamento della Repubblica e la Corte Costituzionale: cenni al testo della Costituzione

 

 

 

1.      Organismi internazionali (Onu, Unesco, Tribunale Internazionale dell’Aia, Alleanza Atlantica, Unicef, Amnesty International, Croce Rossa)

 

2.      La Costituzione italiana: ordinamento della Repubblica e Corte Costituzionale

 

3.      Le formazioni sociali delle imprese, dei partiti, dei sindacati e degli  enti no profit, con la loro regolamentazione costituzionale e legislatura; i diritti e i doveri del lavoratore (i rapporti economici secondo la Costituzione, lo Statuto dei lavoratori)

 

 

Immagine 1

Immagine 2

Immagine 3

Immagine 4

Immagine 5

Immagine 6

Immagine 7

Immagine 8

Immagine 9

Immagine 10

Immagine 11

Immagine 12

Immagine 13

Immagine 14

Immagine 15

Immagine 16

Immagine 17

Immagine 18

Immagine 19

Immagine 20

Immagine 21

Immagine 22

Immagine 23

Immagine 24

Immagine 25

[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013